Sei in Home Avvisi e Notizie Sollecito pagamenti servizio elettrico. Chiarimenti

Sollecito pagamenti servizio elettrico. Chiarimenti

PDF  Stampa  E-mail 

Facendo riferimento alle recenti polemiche sorte intorno alle attività di recupero crediti del servizio elettrico portate avanti dal Comune di Oschiri, l’Amministrazione comunale, contestando la grave incompletezza delle informazioni divulgate da una televisione locale, ritiene opportuno fornire chiarimenti alla cittadinanza in merito alle attività tuttora in corso.
Il Comune di Oschiri relativamente al Servizio di Distribuzione e Vendita di Energia elettrica, ceduto ad Enel Distribuzione con decorrenza 01/05/2013, risulta ancora creditore nei confronti di cittadini e attività morose per un importo complessivo di oltre un milione di Euro.
I solleciti recentemente inviati, che rappresentano l’ultima tranche delle attività preliminari di accertamento e recupero del dovuto, hanno riguardato 259 utenti per un ammontare complessivo di 242.032 Euro.
Ad oggi, a seguito del ricevimento degli avvisi, 40 utenti, per un importo complessivo di 16.165 Euro (6 % dell’importo sollecitato), hanno rilevato inesattezze di vario tipo nei dati riportati nel sollecito, dimostrando, in alcuni casi, l’avvenuto pagamento in maniera parziale o totale delle somme pretese.
Altri, ben più numerosi per numero e importi, hanno invece riconosciuto il debito e provveduto al relativo pagamento in unica soluzione oppure concordato con la ditta incaricata un piano di rientro condiviso nei termini.
Premessa la natura assolutamente obbligatoria delle attività poste in essere, l’Amministrazione ritiene fondamentale, nel rispetto di tutti i cittadini che hanno regolarmente provveduto al pagamento, procedere al recupero delle somme dovute dagli utenti che, per difficoltà, dimenticanza o malcostume, non hanno pagato quanto dovuto.
L’Amministrazione Comunale è stata obbligata a concludere in tempi ristretti l’attività di sollecito sulla base di una banca dati ricostruita mediante l’aggregazione di database datati e disomogenei per forma e contenuti, rispetto al rischio, crescente nel tempo, di vedere prescritti i crediti, e quindi perdere risorse, rilevanti e fondamentali per il Bilancio Comunale.
L’Amministrazione Comunale, pertanto, si scusa con i cittadini che avevano già effettuato il pagamento per gli errori, peraltro fisiologici nell’ambito di un procedimento di tali dimensioni e complessità, precisando che gli uffici rimangono costantemente a disposizione degli utenti interessati per qualsiasi chiarimento o ragguaglio di cui abbiano necessità.
Il recupero di quanto dovuto dai morosi è un impegno che la maggioranza ha preso con gli Oschiresi da sempre e non saranno semplicistiche strumentalizzazioni, peraltro evidentemente di parte, ad interrompere procedimenti di siffatta delicatezza e rilevanza per l’intera comunità.