Sei in Home Avvisi e Notizie Sarà un anno difficile

Sarà un anno difficile

PDF  Stampa  E-mail 

Si è appena concluso il 2012, un anno molto difficile per tutti ma soprattutto per la fascia più debole della popolazione. Anche l’Amministrazione comunale sta attraversando un momento di grande difficoltà in quanto anch’essa è chiamata a partecipare attivamente alla riduzione del debito pubblico nazionale subendo tagli sempre più consistenti ai trasferimenti dello Stato, che tende peraltro a scaricare sui Comuni, gli enti più vicini ai cittadini, l’onere di drenare risorse attraverso un aumento dei tributi (es. IMU) che solo di nome sono “municipali” ma che di fatto vengono trasferiti totalmente allo Stato.

In questo anno passato, pur tra i tanti problemi, l’Amministrazione comunale è riuscita a garantire ai propri concittadini un livello di servizi adeguato mantenendo inalterate le tariffe di contribuzione dell’utenza.

L’anno che ci aspetta, il 2013, sarà molto più difficile da affrontare di quello passato in quanto il nostro Comune, così come tutti quelli con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, entrerà nel cosiddetto “Patto di Stabilità” e pertanto dovremo affrontare tagli ai trasferimenti e limitazione della spesa difficilmente sopportabili.

Il Governo (tecnico?) è rimasto sordo, nonostante le unanimi richieste, non ultima quella del Capo dello Stato, alla proposta di mantenere fuori dal “Patto di Stabilità” i Comuni sotto i 5.000 abitanti in quanto questo, per molti di loro, vorrà dire la impossibilità ad approvare un bilancio.

Ci auguriamo che il prossimo Governo politico possa intervenire per correggere questa condizione aberrante. Affrontare il nuovo esercizio 2013 con uno sforzo così gravoso deve essere fatto dall’Amministrazione comunale con il massimo impegno e la massima determinazione, quasi una difesa a oltranza del diritto della nostra comunità, come tutte le altre piccole realtà comunali, ad esistere ed a creare le condizioni per un futuro di speranza che possa dare fiducia soprattutto alle giovani generazioni.

Noi questo ci impegniamo a fare, fiduciosi che, con l’apporto e il sostegno di tutte le componenti della nostra comunità, si riesca ad uscire tutti insieme da questa particolare situazione economica e sociale.

IL SINDACO

Piero Sircana