Sei in Home Avvisi e Notizie Laboratorio di canto, organetto e chitarra sardo

Laboratorio di canto, organetto e chitarra sardo

PDF  Stampa  E-mail 

Progetto organizzato dal Comune di Oschiri con il finanziamento della Provincia di Olbia-Tempio.

TITOLO PROGETTO: “Laboratorio di canto Sardo e Chitarra Sarda - Organetto”.

DOCENTE: EMANUELE  BAZZONI

 

PROGRAMMA MESE DI OTTOBRE 2012

ARGOMENTO 1: CANTO IN RE-SA PRESENTADA

“ Sa presentada”  è il canto di presentazione e di ringraziamento, è la voce iniziale di saluto al pubblico.

Le voci principali di questa tipologia di canto sono quattro:

- voce di melodia

- voce di ritmica

- voce di fiato

- voce di potenza.

esempio di quartina:

REZZIDE DAE PARTE MIA AMADA

SU SALUDU RIVERENTE

SALUTARE BOS CHERIA

BONASERA ZENTE AMADA

Entrambe le voci delle due strofe sono voci di melodia,  cantate con note dolci che arrivano massimo al LA e ritornano sul finire con il RE.

SA POESIA - SA RUNDINE (di Giuseppe Raga)

Giuseppe Raga nasce a Bonnanaro il 23 settembre del 1873, da Antonio (chiamato Antonico) e da Anna Maria Rassu, ultimo di quattro fratelli.

Assai giovane, comincia a collaborare col padre, insieme ai fratelli più anziani, nella conduzione dell’azienda di famiglia, passando lunghe ore all’aria aperta, cosa che contribuisce a sviluppare quel profondo amore per la natura, che spesso esprimerà con accenti bucolici.

Ben presto, infatti, scopre in sé una ricca vena poetica, peraltro già presente in famiglia: anche il padre si diletta talvolta a verseggiare.

Come sovente accade tra i giovani poeti, l’amore ispira i suoi primi componimenti, ove già si rinvengono, oltre alla spontaneità del sentimento, la capacità di elaborazione artistica, che da luogo a una forma tersa e scorrevole, spesso illuminata da un’accesa fantasia, come in “sa rundine passizzera”:

 

Tue ch’ischis ogni via

diletta rundine cara

frimma su ‘olu e mi nara

s’has bidu a Fillide mia

...

Pro sa primavera bella

Sese a su nidu torrada

Dopo la prima voce di “presentada”  detta melodica, subentrano le voci ritmica e di fiato.

 

Il Docente

Emanuele  Bazzoni